FORMAZIONE FINANZIATA

La formazione professionale può essere formazione finanziata attraverso i Fondi Paritetici Interprofessionali.

Previsti dalla Legge Finanziaria 2001 e da un’apposita Circolare INPS (n. 71 del 2 aprile 2003), i Fondi Paritetici Inteprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi associativi promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali più rappresentative dei datori di lavoro e dei lavoratori a livello nazionale.

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi individuali, aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decidono di realizzare per i propri dipendenti.

Alcuni Fondi hanno previsto il rilascio di voucher individuali per semplificare ulteriormente l’ottenimento e la fruizione di finanziamenti per la formazione individuale.

Il Centro Formazione eDotto (Cfe) esoSmart, progetta ed eroga corsi di formazione “ad hoc” in risposta alle specifiche esigenze dell’impresa, sollevandola dai relativi adempimenti formali.
Per la realizzazione delle attività, esoSmart opera anche attraverso il Fondo Paritetico Interprofessionale Fonarcom (link al sito) che consentono di limitare gli oneri finanziari delle imprese.

esoSmart si occupa:

  • Gestione amministrativa e finanziaria dei piani

  • Predisposizione della modulistica per la rendicontazione delle attività di formazione, come previsto dagli enti erogatori di finanziamento

  • Progettazione, implementazione e gestione di sistemi e corsi in modalità e-learning

  • Disponibilità di tutor d’aula e per la formazione a distanza

  • Elaborazione e fornitura dei materiali didattici, cartacei e multimediali, di supporto alla formazione

  • Disponibilità di docenti ed esperti in relazione ai contenuti didattici previsti dal piano

  • Supporto nella gestione, organizzazione ed erogazione dei piani formativi

  • Progettazione e presentazione dei piani formativi agli enti o alle istituzioni erogatrici di finanziamenti

  • Analisi e scouting delle principali fonti di finanziamento per presentare piani e azioni di formazione continua finanziata

  • Analisi dei fabbisogni formativi

  • Bilancio delle competenze

Strumenti finanziari

Conto Formazione

Attraverso le risorse finanziarie maturate con i versamenti al fondo interprofessionale, l’impresa attiva un proprio «conto» da cui attingere per finanziare Piani Formativi con procedure semplificate e modalità a sportello. Inoltre è possibile condividere i versamenti tra le imprese aderenti al “Conto Formazione Aggregato eDotto”, innalzando le opportunità finanziarie gestite dal conto.

Avvisi e Bandi

In risposta ad Avvisi Pubblici di finanziamento, il CFe progetta e realizza Piani Formativi su tematiche di interesse diffuso, nonché rispetto ad Avvisi straordinari e tematici in relazione a specifiche esigenze di mercato, per aziende singole o per attività interaziendali.

Voucher

Il Voucher è uno strumento formativo calibrato sulle specifiche esigenze di formazione del singolo lavoratore e dell’impresa, attraverso azioni di autoformazione, formazione individualizzata, formazione d’aula, FAD.

Attraverso il voucher vengono riconosciuti anche:

Costo dei dipendenti/lavoratori in formazione;
Costo del corso di formazione fruito in aule esterne;
Costo del corso di formazione somministrato in azienda (anche a distanza);
Costo del materiale didattico.

Cosa sono i Fondi Paritetici

La costituzione dei Fondi Paritetici Interprofessionali è stata per le imprese italiane una novità significativa in termini di risorse pubbliche affidate alle parti sociali chiamate a gestire il sistema per la formazione continua.

I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Nel corso del 2003, con l’istituzione dei primi Fondi Paritetici Interprofessionali, si realizza quanto previsto dalla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti.

I datori di lavoro potranno infatti chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti.

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decidono di realizzare per i propri dipendenti.
Oltre a finanziare, in tutto o in parte, i piani formativi aziendali, i Fondi Interprofessionali possono finanziare anche piani formativi individuali, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative.

Chi può accedere

Possono accedere ai corsi di Formazione Finanziata, promossi dal Centro Formazione eDotto esoSmart, tutte le aziende che hanno aderito volontariamente e gratuitamente al Fondo Paritetico Interprofessionale Fon.Ar.Com.

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decidono di realizzare per i propri dipendenti. Oltre a finanziare, in tutto o in parte, i piani formativi aziendali, i Fondi Interprofessionali possono finanziare anche piani formativi individuali, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative.

Tempi di erogazione

I tempi di erogazione dipendono dalla tipologia del corso e dallo strumento di finanziamento scelto. I tempi possono variare da pochi giorni a massimo due mesi.

Modalità Formative

AutoFormazione

Percorso supportato da un esperto, il cui ruolo chiave, oltre a quello di tutore, è consigliare allo studente come reperire e usare le fonti di apprendimento.

Coaching

Metodologia all’avanguardia nell’ambito dello sviluppo personale e manageriale. Consiste in un processo di training personalizzato, svolto da professionisti esperti di gestione e sviluppo delle risorse umane, e destinato a persone che mirano a gestire meglio il loro lavoro e a crescere sul piano individuale e professionale.

Convegni e Seminari

Gli interventi sono affidati a docenti e relatori altamente qualificati, ai partecipanti viene altresì fornito tutto il materiale di studio (dispense e moduli).

Consuelling

Attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità della persona, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolandone le capacità di scelta.

Formazione a distanza

Apprendimento a distanza attraverso piattaforma web, caratterizzata da interattività, dinamicità e possibilità di personalizzare il proprio percorso di apprendimento.

Lezioni frontali

Trasferimento ad un gruppo di discenti di conoscenze e competenze su moduli specifici, attraverso l’intervento di uno o più docenti.

Mentoring (Training on the job)

Attività che mira alla valorizzazione delle potenzialità dell’individuo. Attraverso un processo di affiancamento da parte di un collega più anziano e più esperto – denominato mentore – si supporta il processo di inserimento e di apprendimento del neoassunto.

Tutoring

Modalità di gestione responsabile della classe, che consiste nell’affidare ad uno o più soggetti la responsabilità di una parte del programma didattico, con alcuni obiettivi ben definiti da raggiungere.

Workshop

Incontro formativo o di presentazione, in genere di stampo pratico, con una durata contenuta entro le 5 giornate.

Elenco Corsi

L’azienda può proporre un corso di formazione “ad hoc” o scegliere tra un elenco di corsi “pre-allestiti” Catalogo corsi eDotto       

Scarica il catalogo

Dove vengono attivati i corsi

I corsi di formazione possono essere erogati direttamente presso le aziende o in aule predisposte.
Per conoscere la dislocazione dei vari corsi contattare tramite questo form (inserire form con il tuo nome, e-mail, messaggio) la segreteria del Centro Formazione eDotto esoSmart.

Aderire ai Fondi Paritetici Interprofessionali

L’adesione ai Fondi Paritetici Interprofessionali è volontaria e gratuita.

Ogni impresa può aderire solamente ad un Fondo, anche di settore diverso da quello di appartenenza. Secondo i nuovi criteri le aziende possono aderire ad un Fondo durante l’intero anno solare e gli effetti economici decorrono dal periodo di paga (mese di competenze del DM10) nel quale l’adesione è stata proposta.

Per i datori di lavoro che non aderiscono ai Fondi Paritetici Interprofessionali resta l´obbligo di versare all´INPS il contributo integrativo secondo le consuete modalità.

Fondo Interprofessionale Fon.AR.Com

Nel caso in cui l´impresa decida di aderire, il datore di lavoro dovrà utilizzare il modello di “Denuncia Aziendale” del flusso Uniemens Aggregato dell’INPS, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, attivando l’opzione “Adesione” con la seguente procedura:

  • selezione del codice REVO (per i dipendenti) e del codice REDI (per i dirigenti) per la revoca all’adesione ad altri Fondi (si consiglia di eseguire questa procedura anche in caso di assenza di un’adesione pregressa ad un altro Fondo);

  • selezione del codice FARC e del numero di dipendenti a tempo determinato ed indeterminato;

  • selezione del codice FARC e del numero di dirigenti.

Nel caso di aziende agricole va utilizzato il modello di denuncia contributiva DMAG dell’INPS, e va indicato per esteso il nome “Fonarcom” (senza puntini).

L’azienda può verificare se è aderente o meno ad un Fondo, accedendo al proprio “Cassetto Previdenziale”, consultabile nel sito INPS.

Contattaci subito per avere maggiori informazioni !

Contattaci